Bullwhip

Effetto Bullwhip: come sedApta Rivoluziona le supply chain

L’effetto bullwhip rappresenta una sfida cruciale nelle dinamiche delle supply chain. Esso indica l’amplificazione della variabilità della domanda man mano che ci si sposta lungo la catena di fornitura, partendo dal mercato finale. In questo contesto, sedApta emerge come una soluzione innovativa, fornendo un approccio rivoluzionario per gestire la complessa dinamica dell’effetto bullwhip.

Cos’è l’Effetto Bullwhip o Effetto Forrester?

Come anticipato, l’effetto bullwhip è un fenomeno legato ai segnali della domanda. Questo concetto in italiano chiamato “Effetto Frusta” o “Effetto Forrester“, si riferisce all’aumento esponenziale della domanda che si ripercuote lungo l’intera catena di distribuzione, talvolta con conseguenze negative. Un piccolo cambiamento nella domanda può, infatti, causare un drastico cambiamento nell’offerta lungo tutta la supply chain.

 

L’amplificazione della domanda porta a un aumento accelerato degli ordini e della richiesta di rifornimento man mano che si procede verso l’alto lungo la supply chain, da questo nasce il termine “Effetto Frusta” che vuole rappresentare l’oscillazione della domanda che cresce sempre di più allontanandosi dalla fonte iniziale, simboleggiata dai clienti finali, mentre la parte finale della frusta può essere rappresentata dagli impianti di produzione e dalla logistica.

 

L’origine di questo fenomeno risiede nel fatto che i vari attori della supply chain si basano sui dati forniti dalla parte precedente della catena come indicatore del livello di domanda, anziché considerare direttamente le esigenze del cliente finale. In altre parole, l’effetto frusta o, in inglese, effetto bullwhip non è solo il risultato delle distorsioni nella domanda, ma è anche alimentato dalla volontà degli attori di ottimizzare localmente il proprio settore, a scapito di una migliore ottimizzazione complessiva della supply chain.

Cause dell’effetto bullwhip sulla supply chain

Ora che abbiamo esaminato come l’effetto bullwhip si manifesta quando i nodi della catena di approvvigionamento agiscono individualmente senza una visione strategica basata su dati reali, possiamo esplorare le varie cause sottostanti a questo fenomeno:

 

Cause operative

  • Un eccessivo livello di scorte, soprattutto a monte della catena per evitare Rotture di Stock
  • L’inefficacia frequente o costante delle previsioni di vendita
  • Sbalzi nella richiesta di capacità produttiva (che risulta a volte insufficiente e a volte eccessiva)
  • Frequenza di inevasi
  • Frequenti cambiamenti ai piani di produzione (non rispetto degli MRP)
  • Sopperire allo sfasamento e ai ritardi dovuti alla gestione e trasporto degli ordini (il cosiddetto Lead time)

 

Cause comportamentali

  • Comportamenti irrazionali
  • Decisioni dei singoli attori della catena di distribuzione non coordinate
  • Diversa importanza data agli indicatori prestazionali (Rottura di stock > Costo delle scorte)
  • Comportamento opportunistico degli attori della catena

sedApta affronta queste sfide promuovendo la collaborazione tra gli attori, migliorando la comunicazione e riducendo la variabilità attraverso strumenti avanzati e processi efficienti.

Effetto Bullwhip e MRP: un problema noto

L’effetto bullwhip rappresenta una sfida ben nota nelle aziende manifatturiere e, spesso, gli strumenti tradizionali MRP non solo falliscono nel risolverlo, ma contribuiscono anche ad amplificarlo. In questo contesto sedApta si distingue introducendo il Demand Driven MRP (DDMRP), una soluzione moderna e innovativa progettata per gestire efficacemente supply chain complesse e ridurre al minimo l’impatto dell’effetto bullwhip.

 

In particolare, il DDMRP non sostituisce l’MRP ma lo adatta alle esigenze delle moderne supply chain. Invece di fare affidamento su previsioni come l’MRP, il DDMRP si concentra, infatti, sulla domanda, utilizzando punti di disaccoppiamento strategici per mitigare la distorsione nei segnali di domanda e offerta, alleviando così l’insorgenza dell’effetto bullwhip.

I Problemi dell’Effetto Bullwhip

L’effetto Bullwhip, noto per generare livelli eccessivi di inventario, previsioni di vendite inefficaci e piani di produzione in continua evoluzione, rappresenta una sfida significativa. Affrontando direttamente questa sfida, sedApta si posiziona come una soluzione chiave, offrendo strumenti e approcci che riducono l’inventario, migliorano i tempi di consegna e ottimizzano i processi produttivi. L’implementazione di questa piattaforma innovativa non solo affronta con successo l’effetto bullwhip, ma genera anche benefici tangibili per le aziende, contribuendo alla creazione di una catena di approvvigionamento più efficiente e resiliente.

Riduci l’effetto bullwhip con sedApta

Le aziende che si affidano a sedApta riscontreranno significative riduzioni nei tempi di consegna, nell’inventario e un aumento delle vendite. Distintiva per la sua capacità di evitare l’effetto bullwhip attraverso la gestione dei materiali tramite buffering, sedApta, riduce la variabilità complessiva lungo l’intera catena di approvvigionamento. I punti di disaccoppiamento strategici del DDMRP mitigano efficacemente la distorsione nei segnali di domanda e offerta.

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci!