Bilancio Sostenibilità

Il 1° gennaio 2023 è stato approvato dal Parlamento Europeo ed entrato in vigore il Bilancio di Sostenibilità – CSRD (Corporate Sustainability Reporting Directive), un documento che rappresenta una piccola rivoluzione nel panorama finanziario europeo.

Con l’entrata in vigore del Bilancio di Sostenibilità un numero maggiore di aziende dovrà rendere conto delle proprie azioni ambientali e sociali. Questi requisiti riguardano aziende di diverse dimensioni e offrono loro un periodo per effettuare questa transizione.

L’Unione europea nel Libro verde della Commissione (2001) definisce il Bilancio di Sostenibilità come: “L’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate”.

Che cos’è il Bilancio di Sostenibilità?

Il Bilancio di Sostenibilità è un documento che raccoglie le informazioni sugli impatti ambientali, sociali e di governance (ESG) di un azienda e può includere dettagli sulla sua supply chain dell’azienda stessa.

Articolare il report sostenibile può presentare sfide, specialmente per le aziende che si avventurano per la prima volta nella quantificazione della propria impronta ambientale, ma senza dubbio rappresenta un vantaggio strategico. Pur non essendo obbligatorio per tutti, un rapporto di sostenibilità dovrebbe essere considerato come un’opportunità per le imprese di varie dimensioni, piccole, medie e grandi, per mostrare il loro impegno verso le cause ambientali, del personale e della comunità e diventare un azienda sostenibile.

Quando è obbligatorio il Bilancio di Sostenibilità?

L’applicazione delle norme del bilancio sostenibile coinvolge le grandi imprese di interesse pubblico e tutte le aziende con più di 250 dipendenti e un fatturato superiore a 40 milioni di euro ma anche tutte le aziende quotate sui mercati regolamentati, escludendo le PMI che, al contrario potranno scegliere di partecipare volontariamente fino al 2028, momento in cui l’obbligo di segnalazione si estenderà anche a loro.

A cosa serve il Bilancio di Sostenibilità di un’impresa?

Il Ministero dell’Interno in Italia ha indicato una definizione nazionale per questo impegno aziendale, secondo esso infatti: “Il Bilancio Sociale è l’esito di un processo con cui l’amministrazione rende conto delle scelte, delle attività, dei risultati e dell’impiego di risorse in un dato periodo, in modo da consentire ai cittadini e ai diversi interlocutori di conoscere e formulare un proprio giudizio su come l’amministrazione interpreta e realizza la sua missione istituzionale e il suo mandato”.

In breve, il Bilancio di Sostenibilità è una dichiarazione formale per raggiungere obiettivi sostenibili, intensificare gli sforzi, valutarli e perfezionare i risultati su base annuale di un’azienda, comunicando gli impegni e i risultati conseguiti dagli stakeholder nell’ambito della Responsabilità d’Impresa, nota anche come Corporate Social Responsibility (CSR).

Gli stakeholder includono dipendenti, fornitori, clienti, comunità locali, media, investitori, finanziatori, ecc. È a questa variegata platea che il rapporto di sostenibilità si rivolge, e viene reso pubblico una volta l’anno. Di solito, è redatto seguendo linee guida e standard di rendicontazione, tra i quali spiccano quelli formulati dal Global Reporting Initiative (GRI).

Quali sono i vantaggi del Bilancio di Sostenibilità?

L’utilizzo di questo strumento per la gestione e la comunicazione della sostenibilità porta con sé una serie di vantaggi sia interni che esterni per l’azienda. Internamente, contribuisce a migliorare l’organizzazione e la gestione dei processi aziendali, mentre esternamente garantisce maggiore visibilità e fiducia da parte degli stakeholder.

Esaminiamo questi benefici in dettaglio:

Impatto Ambientale e Sociale

Gli impegni assunti nel quadro della Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) concorrono a consolidare nel tempo la reputazione verde dell’azienda, rendendola più solida, autorevole e credibile. La comunicazione alle parti interessate, sia interne che esterne, delle iniziative sostenibili adottate dall’azienda per migliorare l’impatto ambientale e sociale gioca un ruolo significativo nel potenziare la sua reputazione.

Esplorazione di Nuovi Modelli di Business Sostenibili

L’introduzione di nuove metodologie e tecnologie nei processi produttivi crea nuove prospettive, offrendo alle imprese opportunità di accedere a forme innovative di finanziamento e investimento. Inoltre, favorisce la scoperta di nuove attività commerciali legate alla sostenibilità.

Riduzione dei Costi Operativi

L’attuazione di iniziative sostenibili, integrate nel bilancio di sostenibilità, permette alle imprese di eliminare costi operativi inefficaci, consentendo loro di offrire sul mercato prodotti o servizi competitivi. Il bilancio di sostenibilità agevola il monitoraggio e il miglioramento continuo delle performance aziendali.

Gestione più Efficiente dei Rischi

L’azienda valuta attentamente i rischi di natura sociale, ambientale e di governance con impatti diretti sulle sue attività. La gestione di tali rischi comporta diversi vantaggi, tra cui un aumento della probabilità di raggiungere gli obiettivi aziendali, una migliore identificazione di opportunità e minacce, l’adozione di periodiche rilevazioni dei dati gestionali e il potenziamento dell’efficacia ed efficienza operative.

Fidelizzazione e Motivazione del Personale, Attrazione di Nuovi Talenti

La stesura del bilancio di sostenibilità coinvolge attivamente i dipendenti, creando un momento di condivisione di valori, obiettivi e progetti. Questo processo contribuisce implicitamente a potenziare la fidelizzazione, la motivazione e l’efficienza del personale, promuovendo un clima lavorativo positivo. Inoltre, semplifica la gestione delle risorse umane e favorisce l’attrazione di nuovi talenti.

 

Abbracciare la responsabilità aziendale redigendo il proprio Bilancio di Sostenibilità è un impegno tangibile verso la trasparenza e l’eticità. Questa pratica non solo eleva la reputazione delle aziende ma rafforza i legami con gli stakeholder, investitori e clienti coinvolti direttamente.

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci!